La lecitina di soia, un integratore dalle molteplici virtù

lecitina di soia
La lecitina di soia regola i livelli di grasso e protegge il fegato.

La lecitina è presente in tutte le cellule e particolarmente concentrata nel cervello, nel fegato, nel pancreas e nel sangue. E’ formata essenzialmente da fosfolipidi, costituiti da fosforo e da acidi grassi, in particolare polinsaturi (AGPI). E’ anche molto ricca di colina e di inositolo, simili alle vitamine del gruppo B.

I fosfolipidi

Poiché queste sostanze rappresentano il 25% del peso del cervello, è ovvio dedurre che svolgono un ruolo importante nel pro­cesso di memorizzazione.

La colina

Potente fattore lipotropo abbassa il tasso ematico dei grassi, del colesterolo totale e dell’LDL (il cattivo), aumentando quello dell’HDL (il buono).

La colina contribuisce anche al funzionamento del fegato. Partecipa alla disintossicazione di quest’organo e all’eliminazione di farmaci, alcol e sostanze tossiche, quali metalli pesanti, pesticidi, additivi alimentari ecc.

Contribuisce inoltre a prevenire i calcoli biliari, uno dei cui principali componenti è il colesterolo, che mantiene in soluzione con l’ausilio degli AGPI.

Un’altra proprietà importante di questa preziosa sostanza: interviene nella sintesi dell’acetilcolina, un neurotrasmettitore cerebrale che stimola la memoria e migliora l’umore.

L’inositolo

Come la colina, l’inositolo esplica un’influenza positiva sul metabolismo dei lipidi, protegge il fegato e partecipa alla sintesi di neurotrasmettitori cerebrali dotati di proprietà antidepressive (la dopamina e la noradrena­lina).