Dal bastoncino di legno allo spazzolino da denti

Da quanto tempo esiste lo spazzolino da denti e a cosa assomigliavano i suoi antenati? Gli scavi archeologici hanno portato alla luce bastoncini di legno sfilacciati come pennelli che fungevano da spazzolino da denti nell’antico Egitto, intorno al 3000 a.C. Alcuni popoli primitivi utilizzano ancora metodi simili. Tra i bastoncini egiziani e l’invenzione del primo spazzolino da denti con le setole, ad opera dei Cinesi nel XVI secolo, sono trascorsi più di 4000 anni. Il primo spazzolino era formato da un manico d’osso o di bambù, sovrastato da un ciuffo di setole di maiale, e assomigliava ancora a un pennello. Come molte altre invenzioni, anche lo spazzolino è stato portato in Europa dai mercanti. Ben presto le setole di maiale sono state soppiantate dai crini di cavallo, più morbidi. All’epoca, gli Europei erano soliti pulirsi i denti anche con spugne o lembi di tessuto.

Nel 1780 è stata aperta la prima fabbrica di spazzolini da denti in Inghilterra, la cui produzione di spazzolini d’osso e di peli di vacca era evidentemente riservata ai più abbienti. Per una produzione di massa a prezzi abbordabili si è dovuta attendere l’invenzione del nylon (1938). Con il tempo, le setole inizialmente molto dure sono state arrotondate e ammorbidite. Oggi esiste un’ampia gamma di spazzolini da denti che abbinano funzionalità ed ergonomicità.

- Publicité -