La tomografia computerizzata

3324

Questo processo consiste nel realizzare numerose radiografie di una parte del corpo sotto angolazioni diverse e nel rielaborarle in modo da ottenere un’immagine tridimensionale.

Nel campo della radiologia, la tomografia assistita dal computer rappresenta l’innovazione più grande dalla scoperta dei raggi X. I suoi inventori, Godfrey Hounsfield e Allan Cormack, sono stati insigniti del premio Nobel per la medicina nel 1979.

Le basi teoriche di questo apparecchio si fondano sui lavori del matematico austriaco Johann Radon, che risalgono al 1917, ma che sono rimasti validi in fatto di tomografia computerizzata.

Si dovette però aspettare una quarantina d’anni perché Cormack sviluppasse una tecnica di ricostruzione delle immagini delle sezioni del corpo umano. Hounsfield riuscì a concretizzare il processo di Cormack, realizzando diversi prototipi.

Le prime immagini del corpo umano realizzate mediante CT risalgono al 1971. Nel 1974 venne lanciato sul mercato mondiale il primo tomografo computerizzato.

Da allora, questa tecnica di imaging si è sviluppata notevolmente. Oggi rappresenta una tecnologia ampiamente riconosciuta ed è diventata uno dei mezzi diagnostici più utilizzati in radiologia.

Fonte: www.medical.siemens.com – Computertomographie