Array

A volte vi capita di essere sopraffatti? (quarta parte)

Nei nostri ultimi articoli, abbiamo visto quanto sia importante saper gestire efficacemente il proprio tempo. Abbiamo inoltre illustrato i principi di base della gestione del tempo e dell’organizzazione personale del lavoro. Abbiamo descritto la prima fase, che consisteva nello studiare i propri “ladri di tempo” interni ed esterni. Facendo questo lavoro, si scoprono molti elementi e si riesce a risparmiare molto tempo. Quali sono gli step successivi?

2a fase: la gerarchizzazione dei compiti

Siamo in un mondo in cui tutto è urgente! Per questo motivo, spesso regna una grande confusione. In molti casi, per non dire quasi sempre, si fa confusione tra importante e urgente. Non sempre ciò che è urgente è anche importante e viceversa. Che cosa si può fare per evitare di cadere in questo tranello? Utilizzate la matrice di Eisenhower.

Come si può vedere, con questo strumento per la gestione del tempo, il tempo viene gestito anziché subito. Di conseguenza, si elimina dello stress inutile.

3a fase: la pianificazione serale il giorno prima

Prima di lasciare il proprio posto di lavoro è importante dedicare qualche minuto a pianificare la giornata successiva utilizzando la matrice di Eisenhower. Così facendo, eviterete lo stress inutile.
Non vi capiterà più di cenare pensando alle cose che non dovete assolutamente dimenticare di fare il giorno successivo…
Nel nostro prossimo articolo vedremo altri aspetti della gestione del tempo e dell’organizzazione personale del lavoro che vi aiuteranno moltissimo nelle vostre attività.

 

Romain Ducret
Consulenza strategica

Articoli Correlati

- Annuncio pubblicitario -

Articoli Recenti