Vitamina C naturale: chi può assumerla?

bacche di acerola vitamina C
Per una migliore tolleranza e assimilazione, optate per la vitamina C naturale...

Spossatezza, suscettibilità alle infezioni e alla comparsa di allergie, problemi di cicatrizzazione… un apporto di vitamina C sotto forma di integratori alimentari spesso può rivelarsi necessario senza sostituirsi, tuttavia, ad un’alimentazione varia ed equilibrata. Ma a chi potrebbe giovare questo integratore? E soprattutto quali sono le precauzioni da prendere?

Quando affidarsi alla vitamina C?

Al primo accenno di affaticamento, e quando ne sentite il bisogno, potete ricorrere alla vitamina C sotto forma di integratore alimentare. Per vostra informazione, questa vitamina non viene né sintetizzata, né accumulata dall’organismo: la assumiamo solo attraverso l’alimentazione e gli integratori.

Situazioni di carenza lieve (si parla in questo caso di ipovitaminosi) sono spesso asintomatiche o associate a indizi non specifici quali perdita di appetito, affaticamento, debolezza muscolare, ridotta resistenza alle infezioni.

Per far fronte a queste carenze, il periodo di assunzione di integratori alimentari a base di vitamina C è generalmente di un mese, ripetibile durante l’anno per mantenersi in salute. Per migliorarne la tollerabilità e l’assimilazione, scegliete vitamina C di origine naturale, estratta dal limone, dalle bacche di acerola o di amla (frutto originario dell’India).

Chi può assumere la vitamina C?

La vitamina C sotto forma di integratore alimentare può essere utilizzata da adulti e bambini oltre i 6 anni e si può assumere anche durante la gravidanza e l’allattamento.

Per gli sportivi non vi è alcuna controindicazione all’assunzione di vitamina C per contribuire a soddisfare i bisogni nutrizionali ad integrazione della dieta, poiché non vi è alcun rischio che questo influenzi i controlli antidoping.

Rivolgetevi al vostro farmacista per conoscere la posologia da seguire in base alle vostre caratteristiche e al tipo di integratore di vitamina C utilizzato. Alcune persone infatti avranno bisogno di un maggior apporto di vitamina C in funzione della loro età, dello stile di vita o in presenza di patologie.