Una perfetta igiene orale

La placca dentale, formata dall’accumulo di depositi di origine batterica e di proteine salivari, aderisce preferibilmente ai colletti e agli spazi interdentali di difficile pulizia. Anche lavandosi i denti più volte al giorno risulta impossibile rimuovere questi depositi, che provocano carie e parodontite. Per debellare la placca è necessario armarsi di filo interdentale, scovolini e bastoncini interdentali.

Un approccio su misura

Nicole Bochud, igienista dentale, consiglia di lavarsi i denti dopo ogni pasto principale e dopo ogni spuntino contenente zuccheri. Una volta al giorno (se possibile prima di coricarsi) bisogna ­provvedere ad un’accurata pulizia degli spazi interdentali con l’ausilio di filo dentale, bastoncini o piccoli scovolini interdentali, a seconda delle dimensioni degli spazi e della posizione dei denti.

Gli strumenti idonei, presentati ­dall’igienista dentale Nicole Bochud

Esistono diversi tipi di filo interdentale, dal filo non cerato alle strisce, passando per i fili fluorati. Grazie alla loro forma triangolare, i bastoncini dentali in legno elastico si inseriscono facilmente negli spazi interdentali.

Gli scovolini interdentali sono più adatti del filo interdentale ad una pulizia profonda di zone estese. Più o meno duri, assomigliano, in miniatura, agli scovolini utilizzati per la pulizia dei biberon. Sono particolarmente indicati per l’igiene delle protesi dentali rigide come i bridge. Il loro utilizzo consente di evitare la formazione di placca nelle zone di transizione tra protesi e denti naturali. È raro che gli spazi interdentali di una persona abbiano tutti la stessa dimensione. Risulta pertanto utile abbinare al filo interdentale scovolini di larghezza diversa.

- Publicité -