Una perfetta igiene dei denti e del cavo orale, grazie all”olio di melaleuca

L’infiammazione della gengiva, detta anche gengivite, è dovuta alla presenza di placca dentale. Quest’ultima è un biofilm tenace e aderente, formato da una miscela di residui alimentari e di batteri che colonizzano il cavo orale. Uno dei più importanti di questi batteri, lo Streptococcus mutans, trasforma gli zuccheri in acido lattico, che è in grado di intaccare lo smalto e di provocare la comparsa di carie. La placca viene eliminata lavandosi i denti.

I collutori e l’igiene degli spazi interdentali consentono la pulizia dei punti di difficile accesso. Vari prodotti per l’igiene dentale contengono fluoruro, per indurire lo smalto e renderlo meno vulnerabile alle carie. Una gengiva che sanguina, segno di infiammazione, richiede cure particolarmente minuziose per evitare la comparsa della parodontite.

Gli effetti dell’olio di melaleuca

Estratto dalle foglie dell’albero del tè (Melaleuca alternifolia), l’olio di melaleuca è utilizzato da millenni dagli Aborigeni australiani per le sue virtù curative. Questa preziosa sostanza contrasta i microrganismi grazie alle sue proprietà antibatteriche, fungicide (= uccide i funghi), antinfiammatorie e antisettiche. I suoi campi di utilizzo sono molteplici. È efficace in caso di infiammazione gengivale e viene usato per diminuire la placca dentale. Debella i batteri e rinforza la gengiva.

I suoi effetti benefici hanno suscitato l’interesse dei medici dentisti. Diversi studi clinici attestano l’efficacia dell’olio di melaleuca per l’igiene dei denti e del cavo orale.

- Publicité -