A quattrocchi con… Angela Klein

Unihockey: Angela Klein è grande!

Dell’hockey esistono diverse varianti: su ghiaccio, su pista, su prato e indoor con l’unihockey, uno degli sport che contano il maggior numero di tesserati in Svizzera!

Davanti a me c’è Angela Klein, 28 anni, giocatrice dell’UHC Dietlikon, a suo agio, sorridente e cordiale. È lei che mi accompagna nei meandri di questo sport non sempre molto noto… a torto!

Come ha scelto l’unihockey, e per quale motivo?

Sono una persona molto attiva, mi piace lo spirito di squadra e ho un’affinità per gli sport indoor. È stata anche una questione di fortuna. Avevo degli amici che praticavano questo sport e che mi hanno suggerito di provare. È così che nel 1998, all’età di quindici anni, ho cominciato a praticare l’unihockey.

Lei gioca nella SML (Swiss Mobiliar League) ed è stata selezionata 21 volte per giocare in nazionale. Quali sono i suoi ricordi più belli?

Ho avuto grandi soddisfazioni nell’aver vinto il campionato e la coppa svizzeri. Tuttavia, i miei ricordi migliori sono e rimarranno sempre legati al fatto di avere vinto due volte la coppa europea, e addirittura contro la Svezia, che è la pietra di paragone a livello continentale. Consentitemi di attirare la vostra attenzione sul fatto che la Svizzera è tra le prime 4 nazioni europee.

Lei è una sportiva e lavora nell’industria farmaceutica. Che rapporto ha con la salute?

Presto una grande attenzione alla salute, in particolare alla nutrizione. Ma confesso che, se ho voglia di una birra, non me ne privo.

Quali sono i suoi prossimi obiettivi?

Ho deciso di smettere questa stagione, interrompendo l’attività agonistica. La vita è fatta di priorità e il mio prossimo obiettivo è seguire una formazione di specialista in marketing.