Home Salute Fatica Qualunque sia la stagione, si può anche dire no alla stanchezza!

Qualunque sia la stagione, si può anche dire no alla stanchezza!

A partire dall'inizio di marzo, le giornate che si allungano sempre di più e le temperature miti ci offrono un assaggio di primavera, ma attenzione: probabilmente l'inverno non ha ancora detto la sua ultima parola.

A marzo e anche ad aprile rimane importante prendersi cura del sistema immunitario. Non si può infatti escludere un'ultima ondata di influenza e i rhinovirus attendono al varco le persone debilitate. Inoltre i cambiamenti di stagione, benché rendano così affascinante il nostro clima, ci affaticano. A fine inverno il nostro organismo è notevolmente sollecitato: ancora indebolito da un'insufficiente luce solare, dalle basse temperature e dall'umore tetro, deve già affrontare i fastidi primaverili, in particolare la stanchezza.

La stanchezza può verificarsi in qualsiasi momento

Un'alimentazione squilibrata, una cattiva igiene di vita (sedentarietà, mancanza di sonno, fumo, ecc.), stress: a prescindere dalla stagione, la stanchezza può indebolirci fisicamente e minare il nostro morale. Altre possibili cause di fatica, spossatezza e affaticabilità sono l'inquinamento, responsabile degli eccessi cronici di metalli tossici, nonché l'assunzione prolungata di farmaci. Che cosa si può fare per reagire?

Anche se la vitamina C si è ampiamente guadagnata la reputazione di vitamina contro la stanchezza, altri nutrienti non sono da meno: in particolare le vitamine B e, in minor misura, le vitamine D ed E. Quanto al calcio e al magnesio, combattono la fatica di origine nervosa, mentre il ferro, il rame e il molibdeno riducono la debolezza, causata da un basso numero di globuli rossi e ferritina. Anche la maggior parte degli aminoacidi e il coenzima Q10 sono grandi fonti di energia.

La fitoterapia offre anch'essa una serie di "armi" anti-stanchezza, tra cui in primo luogo il ginseng, conosciuto e apprezzato da millenni.

Un organismo i cui fabbisogni nutrizionali sono soddisfatti è sano, forte ed efficiente. Un preparato multivitaminico e multiminerale, preferibilmente arricchito di aminoacidi e ginseng, aiuta ad evitare carenze nutrizionali, che sono fonte di stanchezza e di diversi altri problemi.

Rita Ducret-Costa
Caporedattore di vitamag®, farmacista laureata all'Università di Bologna, nutrizionista e omeopata.

Da leggere anche

La popolazione svizzera sostiene un divieto generalizzato di pubblicizzare i prodotti del tabacco

Oltre due terzi della popolazione appoggia il divieto di pubblicizzare i prodotti del tabacco ad eccezione dei punti vendita, e una buona maggioranza dei...

Prima e durante una pandemia

Che si tratti della temibile influenza suina o di qualsiasi altra malattia infettiva, sapevate che… …lo stato del sistema immunitario svolge un ruolo preponderante? Seguite...

Una profilassi invernale semplice e naturale

Uno stile di vita sano consente di affrontare senza preoccupazioni la stagione invernale.

Trarre beneficio dalle proprietà degli acidi umici

Che cosa sono gli acidi umici? Gli acidi umici sono prodotti di decomposizione naturale di piante presenti ovunque in natura, per esempio nella lignite, nei...

Una bella sfida: i clienti difficili (quarta parte)

Nei nostri ultimi articoli, abbiamo visto come reagire di fronte a clienti aggressivi o sopra le righe. Esistono diversi metodi e principi che vi...