Puntate sull’acerola per rinforzare le vostre difese immunitarie!

acerola e immunità
L'acerola, un alleato per aumentare la tua immunità.

Riconosciuto come il frutto più ricco di vitamina C al mondo, l’acerola, o ciliegia delle Barbados, è una piccola bacca che contiene numerose molecole che rafforzano le difese dell’organismo. Come fa questo frutto eccezionale ad aiutare il corpo a rinforzare il suo arsenale immunitario?

Il sistema immunitario protegge l’organismo dalle infezioni virali, batteriche e micotiche. I segnali che indicano che il sistema immunitario è indebolito sono molti, tra questi una maggior sensibilità alle infezioni e alle allergie, stanchezza inspiegabile o ancora dolori muscolari diffusi.

La vitamina C: una risorsa nutrizionale per le difese immunitarie

La vitamina C (acido ascorbico) è nota per le sue proprietà antiossidanti e la sua capacità di potenziare le difese immunitarie. L’acerola costituisce un’ottima fonte naturale di vitamina C: questo frutto ne contiene da 50 a 100 volte in più rispetto all’arancia o al limone! In Svizzera l’apporto nutrizionale consigliato di vitamina C è di 95 mg per le donne e di 110 mg per gli uomini. Alle donne in gravidanza si consiglia di assumerne 105 mg a partire dal quarto mese. Durante l’allattamento bisogna prevederne un po’ di più: 125 mg al giorno.

La vitamina C ha molti altri pregi: riduce la stanchezza, rigenera la vitamina E e protegge le cellule contro i radicali liberi (effetto antiossidante). La vitamina C contenuta nell’acerola, assimilata meglio dall’organismo, è l’ideale per combattere gli stati di affaticamento e i cali di efficienza del sistema immunitario.

Le altre molecole che potenziano le funzioni immunitarie

Inoltre l’acerola è ricca di fitonutrienti come i carotenoidi (pigmenti organici) e i bioflavonoidi (metaboliti delle piante) che le conferiscono effetti antiossidanti (intrappolando i radicali liberi) molto importanti. Oltre a favorire la crescita ossea e a migliorare la vista, la vitamina A (retinolo) presente nell’acerola protegge l’organismo dalle infezioni.

Il betacarotene, un precursore della vitamina A, a sua volta, ha un potere antiossidante che riduce lo stress ossidativo, fenomeno responsabile dell’invecchiamento cellulare. Alcuni studi dimostrano che il betacarotene potrebbe anche potenziare dei meccanismi cellulari che si trovano nel sistema immunitario.

Insomma: per combattere i disturbi invernali e la stanchezza, puntate senza esitazioni sull’acerola!