Non dimenticatevi di misurare la pressione!

tension

In Svizzera, un adulto su quattro ha la pressione alta. Dopo i 60 anni, addirittura uno su due. In genere non ci si accorge di avere la pressione alta, per cui molti non sanno di soffrirne. Le conseguenze possono essere fatali.
 

Gli specialisti parlano addirittura di "killer subdolo e invisibile". Da un lato a soffrirne è il cuore, in quanto, in caso di ipertensione, il muscolo cardiaco deve pompare più del normale, il che può provocare un'insufficienza cardiaca. Dall'altro, vengono danneggiati i vasi, con conseguente rischio di ictus cerebrale, infarto e demenza vascolare.

Misurarla assolutamente

Dato che l'ipertensione non provoca né dolori né altri disturbi, soltanto la misurazione della pressione permette di ottenere informazioni. Anche i giovani possono soffrire di ipertensione, ragion per cui la Fondazione Svizzera di Cardiologia consiglia di misurare la pressione almeno una volta all'anno dal medico, in farmacia o a domicilio con un apposito apparecchio. In caso di pressione alta, ovvero superiore a 140/90 mmHg, ci si deve rivolgere assolutamente al medico. Infatti, individuando al più presto l'ipertensione e intervenendo per riportare la pressione a valori normali, si riduce il rischio di ictus e altre malattie cardiovascolari.

Buone possibilità di trattamento

Spesso le cause dell'ipertensione non sono determinabili. La pressione alta però non è una fatalità. La si può prevenire con uno stile di vita sano. È importante consumare poco sale, ridurre il sovrappeso, alimentarsi in modo equilibrato, praticare regolarmente esercizio fisico, smettere di fumare e ridurre lo stress. Se queste misure non fossero sufficienti, esistono oggi buone possibilità di trattamento farmacologico.

La redazione in collaborazione con la
Fondazione Svizzera di Cardiologia

- Publicité -