Home Vita Menopausa Menopausa: reagire anziché subire

Menopausa: reagire anziché subire

Se nella vita della donna c’è un periodo che "gode" di fama sinistra, questo è proprio la menopausa. Non a torto, perché la menopausa può essere accompagnata da un gran numero di disturbi psicofisici: vampate di calore, sudorazione eccessiva, dolori articolari, secchezza vaginale, calo della libido, stanchezza, depressione. Diversamente dalle loro nonne, che la subivano come un male inevitabile, le donne di oggi dispongono però di numerosi mezzi per alleviarne i sintomi.
 

Una donna su quattro è risparmiata dai disturbi che l’accompagnano. Alcune delle meno fortunate soffrono invece al punto di dover ricorrere a una terapia ormonale sostitutiva. Nella maggior parte dei casi, però, le terapie dolci riescono a dare quel sollievo tanto desiderato.

 

La regina delle piante medicinali

Ricca di svariate virtù, la salvia è la risorsa per eccellenza nell’ambito del trattamento dei disturbi della menopausa. Già utilizzata nell’Antichità per dare sollievo a diversi disturbi femminili, è risultata essere particolarmente efficace nel caso delle vampate di calore e della sudorazione eccessiva. La sua azione si manifesta a qualche giorno o a un paio di settimane di distanza dall’inizio dell’assunzione. Si può prendere la salvia in forma di infusi, in grande quantità, oppure in una forma più pratica, per es. le compresse o le gocce.

 

Ma non è tutto…

La nutriterapia propone l’acido gamma-linolenico (olio di borragine o di enotera) e la vitamina E, che alleviano sia le vampate di calore e l’irritazione vaginale che l’astenia e l’umore depresso.
In omeopatia, due rimedi caratterizzati da modalità molto diverse, Lachesis e Sepia, si contendono la palma dell’efficacia e possono essere utilizzati come trattamento di fondo. Il primo è adatto alle donne molto agitate, nervose e iperattive, il secondo a quelle che soffrono di depressione ed esaurimento.
La terapia può essere mintegrata da altri medicamenti omeopatici che alleviano sintomi molto specifici: Glonoïnum (pulsazioni violente delle arterie di cranio e collo), Sanguinaria (afflusso di sangue alla testa e al petto con guance in fiamme), Veratrum (sudorazione fredda e profusa), Sulfur (mani e piedi bollenti), ecc.

Rita Ducret-Costa
Caporedattore di vitamag®, farmacista laureata all'Università di Bologna, nutrizionista e omeopata.

Da leggere anche

Alimentazione e disturbi del sonno

Il sonno e il comportamento alimentare sono strettamente legati. Entrambi vengono regolati a livello cerebrale, attraverso i neurotrasmettitori serotoninergici. Leggete il seguito … PDF solo...

Pyralvex®– Efficace in tutta la bocca, da più di 100 anni.

Pyralvex® è una soluzione su base naturale per il trattamento locale di: • infiammazioni acute e croniche della mucosa orale e delle gengive, • afte, piorrea...

Queste curiose candele auricolari!

Per chi non le ha mai provate, parlare di candele auricolari può far sorridere. Eppure, quest’antichissima terapia conta numerosi sostenitori. I benefici di un trattamento ben condotto si fanno sentire rapidamente.

Vitamina D3 – la vitamina del sole per piccoli e grandi.

Burgerstein Vitamin D3 liquido: gocce di vitamina D3 dal sapore neutro a base di olio vegetale – senza alcol e quindi perfettamente adatte anche...

Lesioni muscolari o articolari: il comportamento da adottare

Tra distorsioni, stiramenti e strappi muscolari, lo sportivo è confrontato a lesioni che, pur non essendo gravissime, implicano una sospensione più o meno lunga degli allenamenti. L’articolo illustra il comportamento da adottare e i possibili trattamenti.