L’omeopatia, un approccio d’elezione per i più piccoli!

Tutti i bambini si trovano inevitabilmente a dover affrontare tappe quali coliche, febbri improvvise, dentizione o cadute. Medicina dolce per eccellenza, l’omeopatia merita di essere provata prima di passare alle terapie tradizionali. Il suo vantaggio principale consiste nella completa assenza di effetti collaterali. Inoltre non occulta i segni clinici della malattia, e il gusto dei globuli è gradevole.

Non stupitevi se il vostro specialista, nell’ambito della consulenza, vi fa domande a volte sorprendenti sugli elementi che migliorano o peggiorano lo stato del bambino, per esempio «Il dolore aumenta verso mezzanotte?» oppure «La sudorazione favorisce il benessere del bambino?». Le vostre risposte, le cosiddette «modalità», gli consentiranno di individuare con precisione il rimedio più adatto.

I prodotti che non possono mancare nell’armadietto farmaceutico di casa

Arnica montana, sicuramente il più famoso dei prodotti omeopatici, allevia gli ematomi dei più piccini che muovono i primi passi. Qual è la mamma che non ce l’ha in borsetta? Contro la tosse e la febbre, che il sistema immunitario del bambino non riesce a contrastare in misura sufficiente, si sceglierà Belladonna (in caso di aumento improvviso della temperatura o di tosse secca e dolorosa). Pulsatilla allevia una grande varietà di mali, ma nel bambino si apprezzano soprattutto i suoi effetti sulle riniti che ostruiscono il naso durante le ore notturne. Calcium carbonicum dà sollievo ai piccoli che soffrono spesso di otiti e sinusiti. Questo rimedio è utilizzato anche contro alcuni problemi cutanei, come l’eritema da pannolino e le croste lattee.

Per aiutare il piccolo a superare i momenti dolorosi collegati allo spuntare dei primi dentini, il rimedio d’elezione è Chamomilla, che risulta efficace anche in caso di coliche. Contro i mal di denti e di testa, vale sicuramente la pena di provare Plantago.

In caso di disturbi digestivi con nausea e vomito, per esempio in un mezzo di trasporto, si può ricorrere a Nux vomica. In presenza di edemi che prudono e bruciano, Apis mellifica sviluppa la sua piena efficacia. È indicato soprattutto contro le punture d’insetti, ma è efficace anche in certe forme di mal di gola.

I complessi omeopatici sono l’ideale per curare il bambino con la massima semplicità

Queste sostanze rappresentano solo alcuni esempi dell’arsenale terapeutico dell’omeopatia. Se trovate questa modalità di trattamento troppo complicata, in farmacia e in drogheria sono disponibili dei complessi che associano diverse sostanze, in modo da assicurare un ampio spettro d’azione per l’indicazione in questione. Disponibili in gocce, globuli, compresse o supposte, questi medicinali semplificano notevolmente l’uso dell’omeopatia e consentono di evitare la scelta, a volte difficile, di un rimedio specifico.

L’omeopatia è ottima anche per la prevenzione o il trattamento di fondo di molte malattie ricorrenti. In tal caso, per il successo della terapia, è fondamentale scegliere i rimedi giusti, con l’aiuto di un omeopata.

Articolo precedente
Prossimo articoloLa faccia nascosta del sole

Articoli Correlati

- Annuncio pubblicitario -

Articoli Recenti