Come trattare e prevenire le ragadi invernali?

Le ragadi sono fessure della pelle, di solito poco profonde, che spesso appaiono in inverno con il freddo. Il più delle volte si trovano sulle mani o sui piedi. Il trattamento e la prevenzione delle ragadi si basano principalmente sull’uso di creme o unguenti antisettici e curativi.

Innanzi tutto scegliere, con l’aiuto del suo specialista, prodotti dermatologici adatti al suo problema. Sostituisca il sapone con un pane dermatologico non alcalino. Indossi i guanti per lavare i piatti o per fare il bucato. Eventualmente, applichi un prodotto che formi una pellicola protettiva resistente all’acqua.

In tutte le stagioni, si massaggi le mani più volte al giorno con una crema molto grassa. In presenza di ragadi, ricorra a un prodotto specifico.

Nutrire la pelle dall’interno

Si assicuri anche di nutrire la pelle dall’interno, fornendole un apporto lipidico sufficiente. Consumi una cucchiaiata di olio spremuto a freddo e una noce di burro o di margarina al giorno. I grassi «visibili» sono doppiamente benefici per la pelle, per il loro effetto lubrificante e come fonti di vitamine liposolubili, tra cui la A e la E, che contribuiscono a mantenere la pelle in buone condizioni.

Si sottoponga regolarmente a cure di olio di borragine o di enotera (in capsule), in associazione con la vitamina E (alla dose di almeno 100mg al giorno, anch’essa in capsule). Questi oli rappresentano le migliori fonti di acido gammalinolenico (peraltro rarissime!), un acido omega-6 dalle notevoli proprietà lubrificanti.

In omeopatia queste misure vengono integrate da Petroleum, alla diluizione 5 CH e con una posologia di 3 granuli, 3 volte al giorno.

Rita Ducret-Costa
Caporedattore di vitamag®, farmacista laureata all'Università di Bologna, nutrizionista e omeopata.

Articoli Correlati

- Annuncio pubblicitario -

Articoli Recenti