La magrezza, complesso e sofferenza

Difficile farsi prendere sul serio in una società in cui la legge imperante è quella della magrezza… Eppure, chi soffre di magrezza costituzionale può sentirsi a disagio con il proprio corpo tanto quanto chi è in sovrappeso.

Si rammenta che si parla di magrezza costituzionale quando l'indice di massa corporea è compreso nel range 14,5 – 16,5 kg/m2. L'espressione "magrezza costituzionale", molto recente, risale agli anni 80. Indica la magrezza innata, ereditaria, da non confondersi con quella acquisita (malattia, disturbi del comportamento alimentare, ecc.).

Come si fa a ingrassare quando si ha un metabolismo iperattivo o non si ha sufficiente appetito? E soprattutto, come ingrassare in modo sano, visto che gli alimenti più calorici (grassi e dolciumi) fanno male alla salute se consumati in quantità eccessive?

Queste le regole auree per prendere peso in modo sano:
• Aumentare il consumo di glucidi complessi (pane, pasta, riso, legumi secchi, ecc.), orientandosi soprattutto verso i prodotti integrali, preferibili dal punto di vista nutrizionale.
• Assumere gli zuccheri rapidi sotto forma di alimenti sani, come frutta secca, biscotti ai cereali, creme e dessert alla frutta.
• Aggiungere un po' di burro o di olio spremuto a freddo ai cibi cotti e qualche cucchiaiata di formaggio grattugiato alle minestre, ai purè, alle lenticchie, alle frittate, ecc.
• Tra i pasti, sgranocchiare della frutta oleosa, ricca non solo di grassi sani, ma anche di vitamine, minerali e oligoelementi.
• Abbondare con le spezie, che aprono l'appetito aumentando la secrezione gastrica. Per lo stesso motivo, masticare spesso dei chewing-gum.
• Bere molti succhi di frutta, che sono abbastanza calorici. Inoltre, contengono uno zucchero, il fruttosio, che viene assimilato rapidamente provocando la sensazione di fame.

L'importanza del rafforzamento muscolare

Un soggetto magro di costituzione non è necessariamente fragile, anzi, può essere in ottima forma. Tuttavia, come abbiamo visto, molti magri hanno una cattiva percezione della loro immagine corporea. Un buon accorgimento consiste nel praticare uno sport che sviluppi la muscolatura in modo armonioso, in particolare il rinforzo muscolare. Un corpo magro e muscoloso risulta infatti più accetto di uno magro e flaccido.

Rita Ducret-Costa
Caporedattore di vitamag®, farmacista laureata all'Università di Bologna, nutrizionista e omeopata.

Articoli Correlati

- Annuncio pubblicitario -

Articoli Recenti