La cistite, sbarazzarsene e prevenirla

cistite
La cistite è un'infezione della vescica che può essere molto dolorosa.

Ma quanto è fastidiosa questa cistite! Tutte le donne (o quasi) hanno modo di rendersene conto prima o poi. Quest’infezione urinaria acuta di origine batterica colpisce la vescica e provoca sintomi tanto fastidiosi quanto dolorosi.

I due sintomi principali della cistite sono il bisogno frequente di urinare con produzione di piccole quantità di urina e la sensazione di bruciore alla minzione. La causa è la presenza di alcuni batteri, in particolare Escherichia coli. Se invece si riscontrano febbre, brividi o dolori lombari, può trattarsi di un’infezione renale, la cosiddetta pielonefrite, nel qual caso bisogna consultare rapidamente un medico.

Gli antibiotici? Non sempre sono necessari

Spesso per sbarazzarsi della cistite è sufficiente adottare alcuni accorgimenti, senza necessariamente ricorrere agli antibiotici. Tuttavia, se non si riscontra un miglioramento nell’arco di alcuni giorni, oppure se le recidive sono troppo ravvicinate, la visita medica è necessaria.

Poiché la cistite è caratterizzata da una colonizzazione batterica, l’aumento del volume delle urine consente di “sciacquare” la vescica. Il primo consiglio è quello di bere molto, almeno 2 litri nell’arco della giornata. Il secondo consiglio è quello di assumere un prodotto a base di piante, come per esempio l’uva ursina. Questa pianta è caratterizzata dalle sue proprietà antibatteriche e antinfiammatorie nei confronti delle vie urinarie.

È possibile procurarsi l’uva ursina al “grezzo”, come pianta secca, per la preparazione di macerati o decotti, oppure nella più pratica forma in compresse. Nell’acquistare un preparato a base di uva ursina, bisogna valutarne il tenore di arbutina, il principale principio attivo. L’arbutina esercita la sua azione antibatterica solo dai 400 mg in su (dose giornaliera).

La prevenzione

Esistono diverse misure igieniche molto utili per la prevenzione delle cistiti. È noto per esempio che quest’infezione è tipicamente correlata all’attività sessuale. Bisogna quindi andare in bagno prima e soprattutto dopo un rapporto sessuale.Un’igiene intima eccessiva è invece controproducente.

Alcune persone sono particolarmente sensibili al freddo e all’umidità; sarà pertanto opportuno che evitino i raffreddamenti e che non tengano addosso il costume da bagno zuppo d’acqua.

Come si è visto, bere molto è una regola fondamentale. Infine, il consumo regolare di succo di cranberry può essere utile per prevenire le cistiti recidivanti.