Diagnosi: cancro ai polmoni!

Queste cifre sono spaventosamente elevate. Ciononostante, rispetto ad altri tipi di cancro, il carcinoma polmonare riceve molto meno attenzione sia da parte dei media che dell’opinione pubblica. La situazione deve cambiare almeno nel mese di novembre, che in tutto il mondo è diventato il mese del cancro ai polmoni (Lung Cancer Awareness Month, LCAM). In Svizzera questa iniziativa viene lanciata per la quarta volta consecutiva da un comitato composto da sei medici. Questi insigni esperti di cancro ai polmoni (oncologi e pneumologi) esercitano in tutte le regioni linguistiche della Svizzera e ogni giorno combattono in prima linea contro il carcinoma polmonare. Da questo fronte giungono anche buone notizie: in Svizzera il tasso di sopravvivenza a 5 anni pari al 14% è il più elevato nel confronto europeo* – e questo per merito delle buone cure mediche.

I fumatori hanno le loro colpe ma…

Nell’ 80% dei casi il consumo di tabacco è la causa del cancro ai polmoni*. Pertanto è logico domandarsi se le vittime non siano responsabili del loro destino. Il dott. med. Francesco Zappa, membro del comitato medico e Capoclinica Reparto di Oncologia medica Clinica Luganese Moncucco, Lugano, risponde al quesito nel seguente modo: «Certamente i fumatori hanno le loro colpe, tuttavia – e questo è molto importante – non si meritano certo questa malattia. Nessuno se la merita. Come fumatori sani erano cittadini stimati, colleghi apprezzati e persone valide. E lo devono ancora essere come pazienti affetti dal cancro ai polmoni!»

Partner fedeli del LCAM

La Lega polmonare Svizzera e la Società Svizzera di Pneumologia affiancano il comitato medico in veste di partner di lunga data del LCAM. Durante il LCAM la Lega polmonare Svizzera mette a disposizione un numero verde e un pneumologo risponde online a domande sulle patologie polmonari e delle vie respiratorie. Inoltre è possibile richiedere gratuitamente su Internet la spilla con la gru, il distintivo di solidarietà del LCAM. (www.legapolmonare.ch)

Una miriade di luci per una maggiore accettazione

Giovedì 17 novembre 2011 – la giornata mondiale del cancro ai polmoni – saranno organizzate due fiaccolate per lanciare un segnale contro il cancro ai polmoni e promuovere una maggiore accettazionedelle vittime da parte dell’opinione pubblica. A Winterthur la lega polmonare di Zurigo Lunge Zürich darà forma a due lobi polmonari utilizzando delle candele. Lo stesso giorno, a Weinfelden, la Lega polmonare Turgovia e la Lega contro il cancro del cantone Turgovia creeranno anch’esse dei polmoni luminosi. Ciascun lobo sarà formato esattamente da 3’000 candele – una candela in ricordo di ciascuna delle circa 3’000 vittime che il cancro ai polmoni miete ogni anno in Svizzera e una candela per confortare e dare forza a coloro che hanno perso dei cari. Alle ore 18:30 un membro del comitato medico del LCAM proclamerà un minuto di silenzio in ricordo delle vittime di cancro ai polmoni.

La giornata delle porte aperte nella Clinica Luganese di Lugano

Giovedì 24 novembre 2011 la Clinica Luganese aprirà le sue porte ai giornalisti e al pubblico. Esperti di polmoni risponderanno alle domande dei visitatori e all’interno della clinica ci si potrà sottoporre a semplici test respiratori per una valutazione immediata dello stato di salute dei polmoni. (www.clinicaluganese.ch)

* Confederazione Svizzera, Ufficio federale di statistica (UFS), I tumori in Svizzera. Situazione e sviluppi dal 1983 al 2007», Neuchâtel, 2011.

* Sant M et al. (2009). EUROCARE-4. Survival of cancer patients diagnosed in 1995–1999. Results and commentary. Eur J Cancer 45(6): 931-991.

 

Il comitato medico

c/o Balanx, Zeltweg 9

8032 Zürich

T 044 250 85 85

E [email protected]

Articoli Correlati

- Annuncio pubblicitario -

Articoli Recenti