Array

Cuore matto

In caso di fibrillazione atriale, il cuore si contrae in modo anarchico, rapido e irregolare. Questa patologia, a volte asintomatica, può manifestarsi con affaticamento, mancanza di fiato e/o malessere toracico.

In Svizzera, più di 100.000 persone soffrono di fibrillazione atriale (FA o AF), il disturbo più frequente del ritmo cardiaco. L’incidenza di questa cardiopatia cronica grave aumenta con l’età.

Tra le cause della FA figurano il sovrappeso, l’ipertensione arteriosa, un consumo regolare ed elevato di bevande alcoliche e l’ipertiroidismo. La FA è gravida di conseguenze ed aumenta il rischio di insufficienza cardiaca e di ictus cerebrale.
Di fronte a questo pericolo molto reale, bisognerà insistere sulla prevenzione.
• Dimagrire in caso di sovrappeso.
• Normalizzare la pressione arteriosa se necessario.
• Limitare il consumo di alcolici, i cui effetti “sessisti” sono ben noti. 4-5 bicchieri al giorno di bevande alcoliche per l’uomo e 2 per la donna rappresentano già valori a rischio.
• Adottare un’alimentazione ricca di magnesio e potassio, due minerali la cui carenza può provocare disturbi del ritmo cardiaco. Concretamente, bisogna privilegiare la frutta e la verdura fresca, cruda o poco cotta, i cereali integrali con i relativi derivati (pane, pasta), la frutta secca e oleaginosa, i legumi, il germe di grano e il lievito.

Rita Ducret-Costa
Caporedattore di vitamag®, farmacista laureata all'Università di Bologna, nutrizionista e omeopata.

Articoli Correlati

- Annuncio pubblicitario -

Articoli Recenti