COVID19 – Rinviare la pubblicazione, l’unica decisione responsabile

Rinviare la pubblicazione
Old retro clock at the train station with a wooden roof in the background

Care lettrici, Cari lettori,
Cari partner.

Spero che stiate bene e che tutto vada bene per voi e per i vostri cari.

La crisi del COVID e l’evoluzione degli ultimi giorni ci hanno costretto a prendere una decisione forte: il rinvio della pubblicazione di Vitamag #100 all’autunno per poterci concentrare al 100% sul digitale durante la crisi.

Non è stata una decisione facile da prendere ma, alla luce delle recenti raccomandazioni delle autorità e dei prevedibili sviluppi delle prossime settimane, è per noi l’unica decisione responsabile e rispettosa.

Una decisione rispettosa poiché niente è più importante della fiducia che i lettori ripongono in noi, in quanto fonte credibile di informazioni, e del rispetto per gli investimenti dei nostri inserzionisti che mantengono viva la nostra rivista. Per quanto riguarda i nostri lettori, sarebbe impossibile per noi parlare di COVID senza andare fuori tema nello spazio di tempo che intercorre fra la scrittura e la distribuzione della rivista stampata – preferiamo informare in tempo reale attraverso i canali digitali. Allo stesso tempo, ci sembra difficile produrre un numero stampato “normale” quasi come se il mondo non fosse nel bel mezzo della più grande sfida sanitaria dell’inizio di questo secolo.

Per rispetto nei confronti dei nostri clienti e degli inserzionisti della rivista, non riteniamo opportuno pubblicare annunci che non avrebbero il pubblico previsto a causa della mancanza di interesse, dei problemi di distribuzione in farmacie difficili da raggiungere o chiuse e del calo di presenze in luoghi non essenziali per la salute.

Riteniamo inoltre che questa sia una decisione responsabile. In questi tempi di crisi sanitaria non vogliamo mettere in pericolo i nostri partner di produzione sul campo: stampa, imballaggio, distribuzione e consegna. Mettendo in pausa la nostra attività “fisica”, pur mantenendo un’intensa attività digitale, sposiamo le raccomandazioni del CF di concentrarsi sull’essenziale, contribuiamo a mettere il paese in telelavoro e incoraggiamo la nostra catena del valore a fare altrettanto…

Questa decisione riguarda solo la versione “stampata” di Vitamag – tutto il resto continua senza interruzione. La versione digitale di Vitamag (sito web, Facebook), aggiornata in tempo reale tramite il monitoraggio della crisi e con consigli più ampi su come rimanere in buona salute fisica e mentale, sta conoscendo un’intensa attività e un’apprezzabile crescita del proprio pubblico. Le pubblicazioni B2B, Vita-OTC e [email protected], continuano ad essere prodotte e consegnate ai professionisti senza ritardi o interruzioni.

Rimandare la nostra 100a edizione all’autunno, in un momento in cui speriamo che la crisi sia passata e che l’azienda abbia ritrovato il suo ritmo, ci sembra la decisione più coerente con le richieste del Consiglio federale, la più rassicurante per i nostri collaboratori e fornitori, la più appropriata per i nostri partner di distribuzione, che sono farmacie e drogherie, e la più rispettosa per garantire un ROI ottimale alla pubblicità dei nostri clienti.

Ciò che è più importante, però, arriva per ultimo…: i miei più sinceri auguri di buona salute a voi e ai vostri cari ; )

A presto e auguri fino al nostro prossimo scambio.

Cordiali saluti,

Clément Charles, Editore, Vitamag