Come la vitamina C contribuisce a stimolare la vitalità?

Peperoni, papaya, kiwi, arancia e limone, bacche di acerola… Ogni giorno è necessario assumere vitamina C attraverso il cibo o gli integratori alimentari. Questa vitamina idrosolubile scoperta nel 1928 è coinvolta in moltissimi processi all’interno del nostro organismo. Ma in quale misura questo acido ascorbico contribuisce a rafforzare la vitalità? Ecco alcuni chiarimenti.

Ripartizione e ruolo della vitamina C

Nell’organismo la vitamina C si trova soprattutto nel cristallino dell’occhio, nei globuli bianchi (cellule dell’immunità), nell’ipofisi, nelle ghiandole surrenali e nel cervello; e viene eliminata attraverso l’urina.

Svolge molteplici funzioni: formazione del tessuto connettivo (tessuto di supporto) delle ossa e della pelle, formazione dei globuli rossi, cicatrizzazione delle ferite e aumento dell’assorbimento del ferro.

Altri compiti importanti di questo nutriente essenziale: la stimolazione delle reazioni immunitarie che agiscono contro le infezioni e l’effetto antiossidante che protegge tutte le cellule dai radicali liberi. Anche le biomolecole, come i lipidi e il DNA, vengono protette dall’ossidazione grazie alla vitamina C.

La vitamina C al centro della cellula

La vitamina C, formula grezza C6H8O6, è un cofattore di enzimi molto attivo ed è coinvolto in numerose reazioni metaboliche: idrossilazione, sintesi di L-carnitina (coinvolta nel metabolismo dei lipidi) e di neurotrasmettitori (molecole di comunicazione tra neuroni) o ancora la biosintesi del collagene e dell’ormone peptidico come l’ossitocina.

Aiutando l’organismo ad assimilare il ferro, la vitamina C favorisce la produzione dei globuli rossi, processo essenziale per mantenersi in buona salute. L’utilizzo di questa vitamina come tonico è dovuto principalmente al fatto che rinforza l’organismo in caso di stanchezza e che aumenta le difese immunitarie per rafforzare la resistenza dell’organismo alle infezioni, e in particolare ai malanni stagionali.

Con un’alimentazione equilibrata non è difficile coprire il fabbisogno giornaliero di vitamina C: 95 mg per le donne e 110 mg per gli uomini, secondo i valori di riferimento DACH.

Tuttavia, per un aiuto in più durante un periodo specifico, potete utilizare integratori sotto forma di capsule, che vi aiuteranno a migliorare la vostra vitalità. Per una maggiore efficacia, puntate sulla vitamina C vegetale al 100%, meglio tollerata e assimilata dall’organismo.

Articoli Correlati

- Annuncio pubblicitario -

Articoli Recenti