Array

Come contrastare la sudorazione eccessiva e gli odori sgradevoli

Tra le domande che spesso mettono i vostri clienti a disagio e che vi pongono con imbarazzo ci sono quelle sull’ipersudorazione e sul cattivo odore corporeo. Tranquillizzateli! Innanzi tutto, la sudorazione è un fenomeno naturale, necessario per la termoregolazione, ma che può essere ridotto e neutralizzato. In secondo luogo, esistono soluzioni molto efficaci e ben tollerate.

Il sudore ha un pH acido e contiene il 99% di acqua, oltre a quantità minime di minerali, acidi grassi e proteine. Gli odori sgradevoli dipendono dalla decomposizione delle cellule morte ad opera dei batteri cutanei.

Le cause della sudorazione

Possono essere fisiche (temperature elevate, sport, menopausa), nervose (stress, paura, collera), oppure imputabili all’effetto collaterale di alcuni farmaci quali per es. gli antidepressivi.
In tutte queste situazioni, bisogna consigliare di:

• lavare accuratamente le zone critiche per eliminare tutto ciò che rischia di macerare, • preferire gli indumenti in fibre naturali che, essendo più traspiranti, consentono una dispersione più efficace del calore, che favorisce la proliferazione batterica.

 

Deodoranti e antitraspiranti

In caso di ipersudorazione si parla di iperidrosi, che può essere causa di disagio e difficoltà.
Per prima cosa, bisogna distinguere i deodoranti dagli antitraspiranti. I primi agiscono mascherando gli odori (per es. le sostanze profumate) e assorbendo il sudore (per es. il talco) o debellando i batteri (come ’alcol). I deodoranti non riducono tuttavia la quantità di sudore. Per questo, nei casi più severi, la loro efficacia è limitata.
Gli antitraspiranti invece agiscono sulla quantità di sudore emessa dalle parti trattate (in generale, ascelle, palme delle mani e piante dei piedi), neutralizzandone l’odore.

 

Prestazioni elevate, facilità d’utilizzo e comfort ottimale

Esistono molti antitraspiranti, tra cui una gamma completa per ogni esigenza. Il principio attivo reagisce con l’acqua presente nella sudorazione restringendo i pori. Il sudore non riesce più a risalire in superficie, il che ne attenua fortemente l’odore. Il processo cessa solo dopo qualche giorno, per la naturale esfoliazione della pelle. Questi prodotti agiscono quindi per 3-5 giorni dall’applicazione e non devono essere applicati più di 2 volte alla settimana. Per un’efficacia ottimale (le ghiandole sudoripare sono meno attive la notte), vanno utilizzati al momento di coricarsi. Il giorno successivo, le parti trattate vanno lavate con acqua e sapone.
Questa gamma contiene un complesso trattante e idratante che riduce il rischio di irritazioni; i prodotti che ne fanno parte non contengono profumi, coloranti e conservanti. Essendo privi di profumo, gli antitraspiranti
possono essere utilizzati insieme a deodoranti profumati o profumi.
Ricordate ai clienti che l’antitraspirante prescelto va applicato sulla pelle pulita, sana e perfettamente asciutta.

Rita Ducret-Costa
Caporedattore di vitamag®, farmacista laureata all'Università di Bologna, nutrizionista e omeopata.

Articoli Correlati

- Annuncio pubblicitario -

Articoli Recenti