Home C'è sempre di mezzo il naso! La cura ideale contro il raffreddore
Array

C’è sempre di mezzo il naso! La cura ideale contro il raffreddore

Cosa succede nel naso durante un normale raffreddore?

Generalmente il contagio avviene per via aerea ed è favorito da un deficit immunitario, temperature rigide, freddo ai piedi, correnti d’aria o locali troppo riscaldati. L’infezione virale causa l’infiammazione della mucosa nasale che si irrita, prude e si gonfia ostacolando il transito dell’aria. A complicare le cose, la presenza di abbondanti secrezioni liquide rende ancora più difficile la respirazione.  

Qual è la cura più efficace per lenire i sintomi e curare il raffreddore?

Va detto che con un trattamento adeguato è possibile guarire rapidamente un fastidioso raffreddore, evitando inoltre che l’infezione si estenda a tutto il sistema respiratorio. Questo impone l’uso di un rimedio ben tollerato ed efficace, che sia in grado di ristabilire una corretta respirazione. Le sostanze generalmente in uso (xilometazolina, oximetazolina, fenilefrina ecc.) hanno un effetto vasocostrittore e decongestionante, ma disidratano la mucosa. Meglio perciò fare ricorso p. es. a uno spray che contenga anche dexapantenolo o acido ialuronico: tali sostanze rigenerano e proteggono la mucosa nasale aggredita dal raffreddore e ristabiliscono il tasso di umidità. La carbocisteina, fluidificante, costituisce un ottimo complemento alla cura in caso di secrezioni dense.  

Si possono adottare altre misure?

Non va sottovalutata l’efficacia dei lavaggi nasali con prodotti a base di sale marino. Umidificano la mucosa e, se usati prima dell’applicazione di spray, gocce o gel nasale, migliorano l’assorbimento dei principi attivi. Dalla comprovata cipolla sul comodino, misura in auge presso le nostre nonne, all’inalazione di oli essenziali a dosi moderate, i metodi per dare sollievo se il naso è chiuso non mancano. Un consiglio: non soffiatevi il naso troppo forte, rischiereste di danneggiare le cavità paranasali! Naturalmente si può trattare il raffreddore anche per via interna con farmaci tradizionali, rimedi omeopatici che agiscono in modo specifico sui vari sintomi, prodotti a base di vitamina C ad alte dosi ecc.

Da leggere anche

Energia immediata che dura a lungo

Per tutti quelli che viaggiano moldo e sono molto stressati nella vita quotidiana ora c’e un sollievo nella forma di una spinta d’energia rapido che dura.

Un percorso precorritore del riconoscimento dell”omeopatia

Pur essendo bersaglio di aspre critiche da parte del mondo scientifico, l’omeopatia continua a suscitare passioni. Alcune di esse in particolare hanno ispirato la famiglia Boiron fin dal 1932. I loro lavori di ricerca hanno riabilitato il padre dell’omeopatia, il Dott. Samuel Hahnemann.

La vitamina E, il segreto della mia giovinezza e della mia salute

Ho 56 anni. Spesso mi dicono che non dimostro la mia età. È un punto di vista soggettivo. Di oggettivo c’è però che godo di un’ottima salute cardiovascolare, che non soffro di alcuna patologia reumatica, che non ho vene varicose (nonostante una predisposizione ereditaria) e che ho superato la tappa della menopausa senza il benché minimo fastidio. Il mio segreto è la vitamina E, che assumo sotto forma di integratore da più di 20 anni, alla dose di 200 UI al giorno.

Fabbisogno formativo in materia di gestione della salute in azienda: Lacune a livello dirigenziale

Berna, 25 ottobre 2013. I requisiti e le aspettative sul posto di lavoro diventano sempre più complessi e non di rado incidono negativamente sul...

L’equilibrio acido-base: un pilastro della salute

Nel nostro organismo esiste un ritmo pendolare acido-base che cambia secondo i tessuti e gli organi in esame, in modo da riflettere un adattamento...